Accedi

Obesità Infantile

Coordinatore Gruppo di Studio biennio 2017-2019
Dott.ssa Melania Manco

Ad oggi partecipano attivamente e appassionatamente alle attività del gruppo di studio circa 80 professionisti, prevalentemente medici pediatri, afferenti a più di 60 strutture sanitarie (ospedaliere, territoriali, universitarie o istituti di ricovero e cura a carattere scientifico) sul territorio Nazionale.

Il gruppo di studio è impegnato nel promuovere la diffusione delle buone pratiche per la cura dell’obesità infantile, attraverso la redazione e la diffusione di documenti scientifici nonché l’organizzazione di eventi formativi.

 Nel 2017, il gruppo ha elaborato il percorso diagnostico-terapeutico assistenziale dell’obesità infantile e il documento di consensus sulla diagnosi, terapia e prevenzione dell’obesità pediatrica condiviso con la Società Italiana di Pediatria e con altre importanti società scientifiche ed attualmente in corso di pubblicazione su Area Pediatrica. Tali documenti dimostrano la naturale vocazione del gruppo a rappresentare un autorevole riferimento per quanti, operatori sanitari e politici, siano impegnati nella lotta contro e nella cura dell’obesità infantile.

Grazie alla sua eterogenea e multidisciplinare composizione, il gruppo si distingue anche per una vivace ed eccellente attività di ricerca clinica, ad oggi incentrata in particolare sulle complicanze cardiovascolari, metaboliche e psicologiche della patologia, investigate in studi multicentrici, sia retrospettivi che longitudinali.

Il gruppo di studio promuove e partecipa ad eventi formativi per la diffusione

Nel biennio 2017-2019, il gruppo lavorerà per promuovere l’ulteriore crescita del network di centri afferenti, con il proposito di coinvolgere anche un maggiore numero di servizi di secondo livello sul territorio; di rafforzare la condivisione delle buone pratiche cliniche tra essi; di interagire anche con centri di eccellenza europei per la cura della patologia.

In questa ottica, sarà promossa la creazione di database condivisi sulla falsa riga di quanto già in atto in altre nazioni europee e di strumenti per la verifica degli outcome clinici. Studi longitudinali saranno intrapresi per approfondire nuovi aspetti del metabolismo glucidico, delle complicanze cardiometaboliche e psicologiche, del controllo dell’appetito e per valutare l’efficacia delle strategie di trattamento.

Con il biennio in corso, il gruppo vuole acquisire visibilità anche a livello europeo quale partner di ricerca in progetti internazionali