Accedi

Campagna Nazionale di sensibilizzazione sul Diabete Infantile e sulla Chetoacidosi

TANTA PIPÌ? TANTA SETE?
ANCHE I BAMBINI POSSONO AVERE IL DIABETE


PARLANE CON IL TUO PEDIATRA

 


 Seguici su Facebook!     

 

Prevenire la patologia ad oggi non è possibile, ma prevenire la chetoacidosi all’esordio è fondamentale per la salute di bambini e adolescenti, perché questa complicanza, maggiormente diffusa nei bimbi sotto i sei anni, può essere causa di edema cerebrale con conseguenze neurologiche importanti, fino al decesso del bambino.

Sete eccessiva, bisogno più frequente di fare pipì, come anche un improvviso calo di peso possono essere i sintomi iniziali di questa patologia.

SIEDP si è prefissata l’obiettivo di lanciare questo messaggio con una diffusione a 360 gradi: tutti devono esserne a conoscenza, solo l’informazione può portare alla riduzione dei casi di  chetoacidosi all’esordio, e serve il contributo di tutti.

La campagna vede il coinvolgimento dei pediatri non solo della SIEDP, ma soprattutto quelli di Libera Scelta.

Sarà distribuito materiale informativo, poster e locandine, presso gli studi di 10.000 pediatri, nelle Scuole di tutta Italia e nei luoghi dove i bambini e i giovani fanno attività sportiva (palestre, piscine, campi sportivi).

Il duo comico Ale & Franz, si sono resi disponibili a realizzare questo spot video pro bono girato per Pubblicità Progresso e MediaFriends  con la certezza che tante Reti televisive Nazionali e locali possano diffondere il nostro messaggio.

Lo scopo della campagna è abbattere il più possibile l’incidenza di questa emergenza clinica (attualmente fra il 36% e il 39%), perché il diabete di tipo 1 si manifesta prevalentemente in età pediatrica, e in Italia questa patologia ha un tasso di incidenza annuale da 6/7 casi a 40 casi per 100.000 bambini con età 0-14 anni, a seconda delle regioni.

Nel nostro Paese si calcola che le persone con diabete di tipo 1 siano circa 200.000, molte delle quali hanno avuto esordio in età pediatrica, e il 10%, circa 20.000, ha età inferiore a 18 anni.

La campagna  è organizzata da SIEDP con la collaborazione di:

  • AGD Italia (Coordinamento tra le Associazioni Italiane Giovani con Diabete),
  • FDG (Federazione Nazionale Diabete Giovanile),
  • ISPAD (International Society for Pediatric and Adolescent Diabetes)
  • SIP (Società Italiana di Pediatria)
  • e con il contributo non condizionante di Bayer

 

Allegati